Sport e impianti sportivi: Quello che non vogliono dirci

Siamo davvero sicuri che ciò che racconta l’opposizione, a proposito della situazione sportiva, corrisponda a quanto stia realmente accadendo?
Sarà che anche questa volta, strumentalmente, si voglia fare della speculazione politica sui temi che maggiormente interessano e preoccupano la cittadinanza?

Ci sarà forse qualcosa che non vogliono dirci?

Quello che non vogliono dirci è che lunedì 31 luglio sono state approvate in Consiglio Comunale le linee guida per dare in gestione gli impianti sportivi: uno strumento, regolamentare, per procedere secondo la Legge e secondo il principio di trasparenza. Tutti i consiglieri di minoranza hanno votato contro ad un provvedimento che permetterà, in dettaglio, di regolare una procedura già prevista ma utilizzata male in passato.
Quello che non vogliono dirci è che nel 2003 è stato progettato l’attuale Pala Kuznetsov (Palestrone); il progetto non prevedeva una pavimentazione con la possibilità di praticare più discipline sportive, ma solo la pallavolo. Come mai?
Potrebbero risponderci alcuni tra gli ex componenti del Consiglio Comunale del Povia bis, Isacco Isdraele o Donato Paradiso, quest’ultimo firmatario di un comunicato stampa dove si chiede all’attuale Amministrazione che “Si provveda immediatamente ad avviare i lavori di sostituzione del tappetino al Palestrone per permettere alle società di pallacanestro di avviare la propria attività o, in alternativa, di pensare, una volta verificati tempi di attuazione e costi, alla messa in opera di una tensostruttura da collocare presso il campo di basket di Via Einaudi in modo tale da affidarne alle società di basket l’uso esclusivo, arricchendo in tal modo la nostra città di una ulteriore struttura sportiva”.

Quello che non vogliono dirci è che negli anni 2009-2011:

  • Sono stati progettati i campi in via Einaudi, realizzandoli in spregio alle misure regolamentari (non omologabili) e non completando l’opera con gli spogliatoi, ovvero precludendone l’utilizzo. Se anche si procedesse con la sistemazione di una tensostruttura, i campi non potrebbero essere ugualmente omologati per alcun campionato;
  • È crollata la tribuna del Campo Martucci e, piuttosto che intervenire con la manutenzione, hanno preferito nascondere la polvere sotto al tappeto, prevedendo, in sede di ordinanza che dichiarava l’inagibilità, ben 28.000 € per l’istallazione di un’impalcatura che supportasse le travi in legno;
  • Sono stati definiti i criteri per la suddivisione delle ore degli impianti sportivi prevedendo metà delle ore a tutte le società richiedenti e ripartendo l’altra metà secondo alcuni criteri, tra i quali il numero dei tesserati. Nascono, così, società satellite con zero tesserati che hanno fino al 2016 utilizzato gli impianti, pagando anche le tariffe al comune: ma chi giocava se tesserati non ne avevano?

Quello che non vogliono dirci è che sempre negli anni 2009-2011 è stata assegnata:

  • La gestione del bar del Palazzetto, senza una regolare procedura ed evidenza pubblica e senza i relativi controlli sull’attività o il versamento dei tributi al comune;
  • La gestione del Campo di calcio in via Benagiano, a due privati cittadini, con una delibera di Giunta (Longo), senza alcuna procedura ed evidenza pubblica o regolare contratto.
Sarebbe interessante chiedere ai consiglieri Mastrangelo, Antonicelli e Isdraele, esponenti dell’Amministrazione Longo, cosa sia accaduto in quegli anni e magari potrebbero anche dirci quanti sono i tesserati in totale di tutte le A.S.D. utilizzanti gli impianti sportivi comunali e quanti i cittadini gioiesi, della stessa età, residenti a Gioia… E se il numero dei tesserati superasse, e di gran lunga, il numero dei gioiesi?
Se questi sono i risultati prodotti dai governi degli attuali consiglieri di minoranza, si capisce perché votano contro, e per noi è un motivo di sollievo.
Quello che non vogliono dirci, noi lo raccontiamo, perché abbiate fiducia in chi opera negli interessi dei cittadini e di Gioia del Colle.

 

Coalizione “Un Impegno…in Comune”
Movimento Pro.di.Gio. e Movimento Solidarietà e Partecipazione

loghi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...