Cultura è libertà – le proposte Pro.di.Gio.

Pro.di.Gio. continua la presentazione del proprio programma elettorale. Dopo “Ambiente e Salute”, presentazione delle politiche per la qualità della vita ad opera del candidato Assessore all’Ambiente, il biologo Giuseppe Procino, è stata la volta di “Cultura è libertà”.

dsc_1688

L’ex Sindaco Lucilla ed il candidato Sindaco Donato Colacicco

Presentata dall’ex Sindaco Donato Lucilla, sempre parte attiva del Movimento Pro.di.Gio., la prof.ssa Fausta Demichele, candidato Assessore alla Cultura, ha incontrato operatori del settore e cittadini interessati, per tracciare le direttrici che l’Amministrazione targata Donato Colacicco intraprenderebbe in caso di elezione.

“Una giornata che ha come tema centrale quello della cultura – precisa Donato Lucilla, in prima linea nel contrasto dei fenomeni corruttivi – in una giornata particolare, non casuale – 21 marzo (ndr) – giorno in cui comincia la primavera ed anche Giornata della Memoria delle vittime della mafia, giornata per noi molto importante. Offrire una crescita culturale alla comunità, al di là di quelli che potrebbero essere i ritorni economici, è un obiettivo che chiunque chiamato ad amministrare dovrebbe perseguire. È più facile individuare altri nemici piuttosto che riconoscere ciò che è subdolamente presente all’interno della nostra comunità”.

Ad introdurre il tema dell’incontro, il candidato vice Sindaco, l’arch. Daniela De Mattia,05 che ha sottolineato l’importante scelta del luogo della presentazione, Palazzo Tateo, ovvero l’ex sede centrale della scuola media Losapio: “Questo luogo potrebbe rappresentare il centro della cultura gioiese, proprio perché per il finanziamento aggiudicato dall’Amministrazione Lucilla, questo edificio si trasformerà nel polo bibliotecario interculturale comunale. Proprio nelle volontà dell’abate Losapio vi era una biblioteca a servizio dell’intera comunità, pertanto il progetto dell’Amministrazione Lucilla si inserisce nella piena indicazione del lascito testamentare. Non per ultima l’esigenza di trasferire la biblioteca dall’attuale sede poiché, come ha chiarito la De Mattia, “ci siamo scontrati con un problema enorme e non sappiamo se fosse stato volutamente sottovalutato: l’edificio in cui attualmente è collocata la biblioteca comunale non aveva le condizioni ed i presidi necessari per la normativa antincendio, per poter essere aperto al pubblico. Questa condizione ha portato alla decisione, impopolare, che un Sindaco non vorrebbe mai prendere, ovvero chiudere al pubblico la biblioteca comunale”.

03La prof.ssa Demichele ha tenuto subito a precisare che la visione dell’Amministrazione targata Donato Colacicco sarà quella di “recuperare l’identità delle nostre tradizioni, con lo sguardo non chiuso nel nostro piccolo territorio, ma l’orizzonte dovrà essere aperto, in un processo osmotico verso i paesi limitrofi”. Per far questo si renderà necessario costruire il sistema “cultura” assieme ai cittadini, “ci piace immaginare che quando l’Amministrazione proporrà delle iniziative, sarebbe molto interessante ricevere un feedback dai cittadini, perché questa è l’unica maniera che abbiamo per andare incontro alle esigenze di tutti e migliorare le nostre proposte”.

Di particolare attenzione godrà, poi, la diffusione della cultura scientifica, definita da Fausta Demichele “fondamentale per uno sviluppo armonico della consapevolezza dell’essere cittadini”.

Proponendosi quali principali obiettivi programmatici la realizzazione del polo delle arti presso la futura pinacoteca comunale (che sarà realizzata grazie ad un finanziamento aggiudicato dall’Amministrazione Lucilla), la realizzazione presso la nuova biblioteca comunale di un “centro polifunzionale ed inclusivo, con anche la realizzazione di spazi per la socializzazione, come i caffè letterari”, il consolidamento del Teatro Rossini, come Residenza artistica e di produzione teatrale, la creazione di una casa della musica (rivitalizzando l’idea del laboratorio urbano), la valorizzazione della “settima arte”, il cinema, mediante l’incentivazione delle produzioni cinematografiche e la realizzazione del cinema all’aperto,  Fausta Demichele ha voluto chiarire fin da subito quali saranno i “metodi” che da Assessore adopererebbe: Cultura come coltura e le radici del nostro futuro.

“Per Cultura, come coltura – spiega il candidato Assessore – abbiamo giocato un po’ con l’etimologia della parola; cultura deriva da un verbo latino che vuol dire coltivare ed è interessante e bellissimo pensare che le due parole, le due immagini siano legate. Come un campo, per produrre i suoi frutti, ha bisogno di tempo, cure, impegno (c’è un tempo per la semina ed un tempo per il raccolto), così noi riteniamo che la cultura civica abbia bisogno dello stesso tempo, della stessa cura, della stessa attenzione. Noi non amiamo l’idea dell’’eventisimo’, la degenerazione della parola ‘evento’. L’eventismo porta alla proposta di determinati eventi, che si consumano velocemente e terminano nello stesso arco di tempo in cui si sviluppano. Noi, invece, vogliamo che tutto ciò che viene proposto lasci delle tracce, diventi un solco in cui gettare un altro semino, per produrre ancora qualcosa di nuovo. Le radici del nostro futuro. Può sembrare un’espressione paradossale, ossimorica. Abbiamo immaginato che le radici del futuro siano i nostri bambini, i nostri ragazzi, i nostri giovani; al centro del programma di Pro.di.Gio. ci sono loro. Sono loro le radici del futuro. Noi crediamo fortemente, l’abbiamo detto già in altre occasioni, che la cultura sia l’unico modo che abbiamo per contrastare la barbarie incipiente. Noi assistiamo ad un depauperamento, ad un impoverimento del linguaggio e quindi del pensiero, della cultura. Dobbiamo, invece, recuperare la parte più umana di noi e per far questo dobbiamo porre al centro la cultura che non è erudizione, non è nozionismo, ma è tutto quello che riusciamo a fare di bello, di umano”.

Clicca qui per rivedere la presentazione

Il Movimento Pro.di.Gio.

cropped-loghi

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...