Pro.di.Gio. si presenta: “Saremo costruttori di rivoluzioni”

Primo incontro di presentazione del progetto elettorale di “Pro.di.Gio.”, nella serata di domenica 28 ottobre, nella sede del Movimento in via Giulio Pastore, 21. A condurlo il candidato Sindaco, Donato Colacicco, coadiuvato dalla Portavoce del gruppo giovani di Pro.di.Gio., Maria Chiara Romano e da Daniela De Mattia, ex Assessore alle Politiche del Territorio, Responsabile della redazione del programma elettorale per il quinquennio 2019-2024.

“Questo è il primo incontro esteso anche ai cittadini che vorremo tentare di coinvolgere – introduce Donato Colaccico – perché crediamo che potreste dare un contributo, prima ancora che a Pro.di.Gio., all’intera comunità”. In questo approccio sono racchiusi il senso e l’identità del Movimento: “Tutto quello che cercheremo di fare non dovrà avere un ritorno sulle nostre persone, ma sarà l’intera comunità che dovrà beneficiarne”.

DSC_1428

Donato Colacicco

Durante l’incontro, il candidato Sindaco ha poi focalizzato l’attenzione sul tema principe che il Movimento andrebbe a sostenere, nel ciclo amministrativo dei prossimi cinque anni: “credere nella possibilità di costruire opportunità per i giovani, da intendere quale una componente attiva” così come già dimostrato durante la giunta Lucilla, e non un mero spot elettorale.

È Maria Chiara Romano, 30 anni, sposata e dopo un’importante esperienza lavorativa al nord, decisa a voler impegnarsi per il proprio territorio, a farsi carico di rappresentare il percorso che si intende costruire con i giovani e per i giovani del territorio: “Sono rientrata a Gioia da circa 8 mesi, dopo 10 anni passati tra l’Umbria e Milano. Come tutti i giovani che hanno la possibilità di vivere esperienze fuori casa, mi sono resa conto delle numerose differenze positive e negative esistenti. Il sud è una terra meravigliosa e che provoca nostalgia ed io e mio marito decidemmo di tornare. Dopo l’emozione iniziale ci è sembrato di riabbracciare una comunità rimasta quasi immutata a quella di 10 anni fa e ci siamo detti che era il caso di rimboccarci le maniche, sentendo la responsabilità di portare un contributo reale per migliorare la nostra casa”.

DSC_1415

Maria Chiara Romano

Le finalità del gruppo, spiega Maria Chiara, saranno principalmente: “Appassionare i giovani ad una politica diversa, come quella condotta fino ad oggi da Pro.di.Gio., ad un modo pulito e trasparente di relazionarsi alla cosa pubblica e raccogliere idee e progetti che, se eletti, possano rappresentare opportunità formative, lavorative e di sviluppo socio-culturale tanto per chi ha deciso di restare quanto per chi potrebbe scegliere, come abbiamo fatto io e mio marito, di tornare. Abbiamo bisogno di un modo nuovo di osservare ciò che ci circonda”.

Ma per guardare in avanti, è apparso conseguente comprendere ciò che è accaduto nell’immediato passato. Daniela De Mattia ha ripercorso le principali tappe dell’Amministrazione Lucilla, targata anche Pro.di.Gio., ovvero i risultati raggiunti rispetto agli obiettivi posti nel programma “Cultura e sviluppo, Gioia città strategica al centro della Puglia”, al centro della competizione elettorale del 2016. Importanti sono stati i risultati raggiunti in 22 mesi ed altrettanto importanti i processi avviati, a partire da settori spinosi come le politiche del territorio, la cultura, lo sport, i lavori pubblici e l’ambiente.

DSC_1424

Daniela De Mattia

Un capitolo a parte hanno meritato le iniziative assunte relativamente alla gestione del personale e del bilancio; le principali decisioni, come l’accorpamento della ragioneria comunale (responsabile del bilancio, ovvero “delle risorse da chiedere alla città per la copertura dei servizi al cittadino”) con l’ufficio entrate (responsabile dei tributi, ovvero dei “delle risorse riscosse”) ha determinato la fuoriuscita di numerosi “mostri” dal vaso di pandora, come alcuni debiti (bollette non pagate per circa 600mila €, parcelle di avvocati dimenticate nei cassetti per circa 800mila €) e di cifre disallineate, come i tributi richiesti ed i denari effettivamente riscossi, che anche recentemente hanno destato non poca preoccupazione al Commissario Straordinario, destinatario dell’esito dell’indagine interna avviata proprio durante i 22 mesi di Amministrazione.

“Non farò il Sindaco per portare una fascia – continua Donato Colacicco a chiare lettere – ma per portare a compimento la rivoluzione avviata. Non intenderò sprecare tempo, energia e risorse pensando di avere come obiettivo primario il rattoppo di qualche strada ‘amica’, come magari qualche consigliere passato ha inteso il proprio mandato, ma per smontare pezzo dopo pezzo la macchina amministrativa e renderla efficiente ed efficace. Ognuno di noi, quantunque nella propria quotidianità, può fare piccole rivoluzioni, determinando un grande cambiamento per la qualità della vita di ciascuno di noi. Gioia non dovrà galleggiare, ma pensare di poter essere un modello per il sud, per storia, cultura, tradizione e l’importante vocazione imprenditoriale”.

L’invito a partecipare è esteso a chiunque pensi che il proprio impegno possa inserirsi in un percorso che guarda al miglioramento dell’intera comunità cittadina e non al dissodamento del proprio orticello personale, certo che la propria vita possa testimoniare i valori ed il codice etico che contraddistinguono il Movimento.

Movimento Pro.di.Gio.
cropped-loghi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...