Finanziamento per la Rigenerazione Urbana aggiudicato con l’Amministrazione Lucilla, cosa prevedeva e come procede?

Seguiamo con grande interesse l’evolversi dell’ennesimo importante finanziamento ottenuto dalla Amministrazione Lucilla, quello su fondi POR PUGLIA 2014/2020 Asse XII “Sviluppo Urbano Sostenibile”, Azione 12.1 “Rigenerazione Urbana Sostenibile”.

Gioia del Colle aveva partecipato come Comune capofila insieme al Comune di Santeramo in Colle nell’ottobre 2017, ed a marzo la graduatoria provvisoria e le risorse stanziate dalla Regione confermavano la possibilità per Gioia, insieme a Santeramo, di aggiudicarsi un finanziamento di ben 6 milioni di euro a sostegno della Strategia di Sviluppo Urbano Sostenibile intitolata “Città Nodo” e derivata da un percorso tecnico/amministrativo e pubblico/partecipativo, “Rigenera Gioia”, complesso ed impegnativo.

A giugno scorso la graduatoria definitiva ha ufficializzato l’ottenimento del finanziamento, con la posizione in graduatoria al 42esimo posto su 89 Comuni e gruppi di Comuni partecipanti, anticipando in graduatoria Comuni come Lecce, Trani o Molfetta. Addirittura ci fu chi insinuò di essere a conoscenza del giudizio negativo sul progetto da parte della Commissione regionale, insinuazione puntualmente smentita dalla verifica che facemmo del verbale della commissione, che riportava un giudizio tutt’altro che negativo. Vi fu chi affermava di aver ampiamente previsto che avremmo perso il finanziamento. Vi fu chi mise strumentalmente in relazione questo bando con il percorso relativo alla Coop, per far credere che fosse in dubbio la procedura, quando invece i due percorsi sono assolutamente distinti, e mai avremmo affidato ad una partecipazione ad un bando, quindi con il rischio normalissimo di non aggiudicarcelo, la complessa questione Coop.

Aldilà quindi delle vecchie e stantie polemiche, puntualmente smentite dai fatti, adesso questo finanziamento sta procedendo il suo iter, è stato sottoscritto infatti il mese scorso il modello Si-Ge-Co (Sistema di gestione e controllo), ed apprendiamo che i tecnici comunali hanno partecipato all’incontro che si è tenuto in Regione lunedì primo ottobre per definire i passaggi successivi delle Autorità Urbane (cabine di regia dei Comuni vincitori) per avviare le progettualità e gli interventi.

La candidatura “Città Nodo” presentata nell’ottobre 2017  mira al completamento della rigenerazione di altri due Poli Urbani (come li definimmo in campagna elettorale) situati aldilà della divisione data dalla ferrovia, ricomprendendo immobili comunali e spazi pubblici a servizio delle residenze. La strategia punta sulla storia e l’innovazione del nostro sistema produttivo legato al settore lattiero/caseario ed il cicloturismo intermodale. Infatti, per l’area urbana di Gioia, si prevede la ristrutturazione e rifunzionalizzazione dell’ex Macello comunale e dell’adiacente edificio del custode in modo da poter ospitare il museo delle arti e mestieri, un laboratorio dei mestieri della tradizione, ed un laboratorio di ricerca sul settore lattiero caseario (che ha visto l’adesione della Università di Bari, Dipartimento di Veterinaria) con alloggi in coabitazione per maestri ed allievi in fase di inserimento nel mondo del lavoro; presso la Distilleria Cassano (ex Lum) la presenza di aule didattiche per la formazione post-laurea e professionalizzante; la rigenerazione e attrezzaggio dell’area a verde pubblica su via Paolo Cassano; l’attrezzaggio di un ciclo-ostello e velostazione presso i locali dismessi della Ferrovia; la creazione di un percorso di mobilità dolce di connessione e cicloturismo tra Gioia-Santeramo e Matera; oltre ad altri possibili interventi da verificarsi con coloro che avevano aderito alla candidatura attraverso le Manifestazioni di Interesse. Infatti la candidatura era stata supportata dall’adesione (formalizzata rispondendo ad un avviso pubblico dedicato)  dell’Università di Bari/Dipartimento di Medicina Veterinaria, dello Spin-off universitario” Med&dFood”, del Comune di Matera, della Fondazione Matera-Basilicata 2019, di RFI Rete Ferroviaria Italiana, dell’Ass. Gioia in Bici promotori della Bike-Area , del dott. Vito Santoiemma, della progettualità “Paradigma Spaziale” proposto da tre giovani professionisti gioiesi, di due aziende agricole insediate nel territorio rurale tra Gioia e Santeramo, del Centro di Accoglienza Straordinaria di Gioia “CAS”, dell’Ass. Culturale “Ombre” e del Comitato di Quartiere “Rinascita”.

Una strategia corale quindi, sostenuta da importanti partner e con una visione lungimirante per una rigenerazione urbana legata al mondo del lavoro e della produzione, con un potenziale economico importante.

Ora la gestione dell’iter tecnico e burocratico è complessa, per questo sottoscrivemmo anche un parternariato con la Città Metropolitana di Bari per avere supporto amministrativo, e confidiamo nell’impegno del Commissario Postiglione e dei funzionari comunali per la prosecuzione di questa importante opportunità per il nostro territorio.

Gioia del Colle è stato nel periodo 2016-2017  tra i Comuni più operativi per l’ottenimento dei Fondi europei, regionali e provinciali della programmazione che lo scorso anno vide la pubblicazione di numerosi bandi, che costrinsero ad un grande lavoro che era necessario, perché fino al 2020 probabilmente saranno pochi i bandi pubblicati e si dovrà attendere forse il 2022 per rivedere bandi ingenti della nuova programmazione. Era fondamentale essere operativi in quel periodo, per avere quelle risorse indispensabili per la rigenerazione, urbana e sociale. Di molti che ancora criticano  l’Amministrazione Lucilla mi preoccupa la cecità verso il lavoro svolto e la mancata comprensione di quanto tempo serva per ottenere risorse, affidarle e concretizzarle, e questa cecità è preoccupante perché spesso tra costoro vi sono nomi papabili di candidatura ad amministrare Gioia.

 

Daniela De Mattia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...