La nostra bella cittadina offre continuamente spunti di riflessione interessantissimi durante questa campagna elettorale

La nostra bella cittadina offre continuamente spunti di riflessione interessantissimi durante questa campagna elettorale.

Infatti, tanto ad un fine politico che ad un personaggio quasi fumettistico che per le sue uscite ci ha regalato momenti di ilarità sconfinata, è stato impedito di parlare.

Ora, a chi ci accusa di aver organizzato, ai danni di quest’ultimo, la contestazione di domenica sera non serve nemmeno rispondere.

dsc_7583

A parte il fatto che eravamo impegnati nella preparazione della serata su Via Roma, avevamo tutto l’interesse a far sì che cadesse la maschera del cd. “polo civico” che altro non è che una coalizione di centro destra, i cui referenti politici nazionali sono i vari Gasparri, Santanchè, Brunetta, Galan (fintanto che la Magistratura gli ha consentito di essere rappresentante di Forza Italia in Parlamento) ecc…

Per rendere l’idea di quanto a me facciano piacere questi interventi da Roma, comunico ufficialmente che se uno degli altri tre politici che ho citato fosse ospite del polo civico a Gioia cederei i miei spazi (ad eccezione del comizio di chiusura) e mi metto a disposizione per fare servizio d’ordine, visto il grandissimo vantaggio che mi potrebbero portare in termini di consenso.

Quindi, anche senza scomodare i sacri principi della democrazia, ma per un semplice interesse elettorale, non avrei mai fatto nulla che potesse interferire con il comizio di Gasparri. Principi di democrazia che, invece, vanno richiamati rispetto alla chiusura della pagina facebook di un fine politico gioiese, che pur nascondendosi dietro un nick name, l’azzeccatissimo “Gigino Galeotto sindaco”, ha dimostrato un interessamento verso la collettività superiore a quello di decine di candidati, evidenziando, con ironia, le peculiarità di questa campagna elettorale e subendo intimidazioni molto pesanti. L’Ironia non porta vantaggi a nessun candidato in particolare ma aiuta ad affrontare in maniera meno nervosa questa campagna elettorale e, magari, a correggere per tempo certe brutture.

Certo capisco il nervosismo di chi sta puntando molto su queste elezioni e percepisce che rimarrà molto deluso dal risultato. Comunque, il mio invito è rivolto a tutti: affrontiamo i prossimi giorni in maniera più rilassata . A breve ci sarà la Festa del Santo Patrono: mi godrò lo spettacolo della processione con i vari candidati a sgomitare per acquisire maggiore visibilità durante la Processione ma che, almeno, potranno andare fieri della propria coerenza. A San Filippo, infatti, è attribuita una frase che, più o meno, recita: “Fate i buoni, se potete” e molti, se potevano, i “buoni” li hanno fatti (preparare…)

 

di Donato Lucilla – Candidato Sindaco coalizione “Un Impegno In Comune”

loghi

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...