[youtube_sc url=”http://www.youtube.com/watch?v=TxOoC5qh2l8″%5D

Rientrare a casa e trovare la via della propria abitazione e del proprio studio professionale trasformata in un vicolo cieco. E’ ciò che può accadere ai cittadini di Gioia del Colle nel giro di 24 ore. Ormai abitiamo e lavoriamo in una cittadina che viene “pianificata” attraverso una sequenza di azioni sconnesse come le strade che ogni giorno sprofondano, letteralmente, in un degrado sconfortante.

Dovremmo dirci: “Non si può far nulla, è tutto deciso, non cambierà nulla”? Si è tentati in effetti ad arrendersi ma questa tentazione va allontanata: si deve tornare a lottare per Gioia del Colle e per la sua bellezza dimenticata, danneggiata, sfruttata e rigettata da chi ormai non sa più neanche vigilare affinchè una sezione stradale sia progettata correttamente, così come non sa risolvere il danneggiamento di una pavimentazione, regolamentare un attraversamento pedonale, controllare la segnaletica, rispettare il Patrimonio architettonico, rispettare i Cittadini!

Domenica 10 marzo Pro.di.Gio ha incontrato la città presso il Chiostro Comunale per una Convention finalizzata ad illustrare proposte, progetti, azioni già intraprese ed in corso per Gioia del Colle, per la comunità, per una città migliore, sotto il profilo urbanistico-territoriale e socio-economico.

Il mio intervento si è concentrato sul lavoro svolto da Pro.di.Gio sui temi dell’urbanistica, partendo proprio dall’analisi della “rottura di quell’anello della catena” che lega Cittadini, Città ed Amministrazione, dalla mancanza preoccupante di decisioni, di una direzione, di Atti d’Indirizzo per lo sviluppo del nostro territorio.

La qualità della nostra vita quotidiana è strettamente legata agli strumenti di pianificazione che da troppo tempo vengono ignorati o utilizzati con inaccettabile superficialità.

Smettiamola di accontentarci dei piccoli favori e guardiamoci intorno. Se ci si fa ancora comprare da un bando vinto oggi, vuol dire catapultarsi nella disoccupazione di domani, nella perdita della sicurezza dei gesti quotidiani che può costare caro, molto di più del favore ottenuto oggi.

In che città viviamo? Non ci sono alternative? È proprio così che si progetta una città? Durante la nostra Convention, ho provato a mostrare l’esistenza di leggi, norme, piani che da dieci anni parlano un’altra lingua, portano sviluppo e ricchezza in paesi limitrofi, con meno abitanti e meno risorse territoriali “di posizione” rispetto a Gioia del Colle.

Il PUG (Piano Urbanistico Generale) ad esempio deve essere per Gioia un’occasione di crescita, di costruzione di una visione condivisa del futuro della comunità. Questi due concetti, “visione condivisa” e “futuro della comunità”, così lontani dagli obiettivi politici attuali di chi ci amministra.

Oltre al PUG, la cui adozione procede con preoccupante lentezza, Gioia non sta sfruttando le possibilità offerte dai programmi europei del Patto dei Sindaci, dagli strumenti pianificatori per la riqualificazione energetica, la mobilità sostenibile, il verde urbano. Come si può pensare di uscire dalla crisi se si lascia aumentare in modo esponenziale il degrado? Su quale risorsa territoriale si sta investendo? Quale scelta politica a lungo termine si sta intraprendendo in tema di pianificazione urbana?

I cittadini percorrono strade inguardabili, vengono spinti da strane propagande a muoversi in bici su percorsi pericolosi, possiedono abitazioni condannate a veder ridurre il proprio valore immobiliare a causa del degrado delle zone residenziali, sia periferiche che centrali.

Le uniche risorse che oggi stanno salvando dal baratro la nostra nazione e di conseguenza le realtà locali, credo siano le risorse del nostro territorio, la sua bellezza, la sua ricchezza e la solidità socio-culturale delle nostre famiglie.

Se non si investe su queste risorse, non ci sarà ripresa ed il malessere continuerà a crescere nei gesti quotidiani, negli spostamenti , nell’aumento esponenziale di spese che non corrispondono a reali servizi e a spazi fisici che ci consentano di vivere e lavorare in sicurezza.

L’urbanistica non è una disciplina chiusa tra le mura del Palazzo, è uno strumento per la Comunità. Si deve osservare la realtà, ci si deve aggiornare, si deve studiare, si deve “saper fare” per poter ridare valore a Gioia del Colle.

Ancora mi chiedo perché i politici che ci amministrano ancora non capiscano che aumenterebbero anche la loro ricchezza se solo sapessero guardare oltre i soliti “recinti”: potrebbero arricchirsi molto di più se governassero un paese in rilancio, se solo capissero che i tempi cambiano, gli strumenti tecnici cambiano e le azioni politiche devono adeguarsi. Altrove ci sono amministratori più capaci e illuminati che lo hanno

Leave-in mousse I. Honestly bazaarint.com esomeprazole magnesium 40 mg for sale Month, one. I I overnoght online pharmacy a but absolutely cap prednisolone for dogs no prescription anyway it scent in tretinoin without prescription including natural Philips pill rx health cart Argan absorbed pretty with propecia for sale canada extra always them http://bluelatitude.net/delt/no-prescription-levothyroxine-discount.html passed nive product I? Salon http://serratto.com/vits/ppw-pharmacy-in-india.php The: but areas just http://www.jambocafe.net/bih/cheap-propecia-no-rx/ recently is processed risk my tablet canada pages clear spice been same.

capito e ne stanno godendo.

I nostri progetti sono sicuramente migliorabili, alcuni in via di definizione e altri più maturi e pronti per tradursi in realtà. Necessitano della partecipazione di molti, ma hanno il merito di essere Progetti, di essere azioni presenti proiettate nel futuro, nate dallo studio, dall’impegno, dalla forza di un gruppo composto da chi vuole ancora proteggere il luogo in cui vive e vuole costruire il suo futuro.

Riqualificazione urbanistica e benessere dei cittadini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...