Donato Lucilla al Festival "I Luoghi della Legalità" di Adelfia

Si è concluso ieri ad Adelfia e a Bari il Festival “I Luoghi della Legalità”, organizzato da MOMArt (MOtore Meridiano per le Arti), Libera_Associazioni nomi e numeri contro le mafie, insieme con Regione Puglia/Assessorato alle politiche giovanili, Progetto Bollenti Spiriti 2011, Comune di Bari-Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata, Comune di Adelfia, Teatro Kismet OperA, Arci Puglia e Bari.

La manifestazione, iniziata il 18 ottobre e durata complessivamente 4 giorni, ha visto, tra le tante iniziative della giornata conclusiva, anche la partecipazione di Donato Lucilla, consigliere di Pro.di.Gio. nonché membro dell’associazione di volontariato Obiettivo Gioia, intervenuto nello speaker’s corner allestito presso la sede del MOMArt (ex discoteca sequestrata nel 2007 alla criminalità organizzata) ad Adelfia.

Lucilla ha descritto, nel corso del suo intervento dal titolo “Partecipazione attiva dei cittadini alla vita politica”, l’iter del nostro movimento a sostegno della legalità e della trasparenza, a partire dalla scelta coraggiosa di presentarsi in campagna elettorale come lista civica nuova e unica, estranea a qualsivoglia coalizione, con la precisa volontà di sottrarsi a logiche di apparentamento.

Dopo aver sottolineato le priorità della trasparenza, della partecipazione attiva dei cittadini e del rispetto della legalità tra gli obiettivi fondamentali di Pro.di.Gio, Lucilla ha rilevato la scarsa propensione da parte di molti consiglieri comunali, soprattutto di maggioranza, ad approfondire gli argomenti all’ordine del giorno prima di una seduta del Consiglio Comunale, affinchè possano contribuire anche loro al dibattito politico. Conseguenza di questo atteggiamento poco volitivo e proattivo è una querelle, che vede protagoniste sempre le stesse persone: da un lato i consiglieri di opposizione, dall’altro la figura dominante del sindaco e sporadici interventi di 2 o 3 consiglieri di maggioranza. Ci si è chiesti: e gli altri che contributo danno alla discussione sui problemi della città?

Fiore all’occhiello di Pro.di.Gio. nella lotta per la trasparenza è stato quello di mettersi a disposizione dell’amministrazione comunale per l’attivazione a costo quasi zero del servizio di trasmissione dei consigli comunali in diretta audio streaming sul sito del Comune di Gioia del Colle. Lo scopo è quello di garantire ai cittadini la possibilità di seguire e vagliare criticamente gli interventi dei propri amministratori in consiglio comunale.

Per quanto riguarda invece l’impegno profuso per il rispetto di norme e regolamenti, Lucilla ha citato il caso dell’incompatibilità tra la carica di assessore all’edilizia pubblica e al decoro urbano dell’assessore Masi e l’esercizio della professione di geometra da parte di quest’ultimo nel comune di Gioia, conclusosi con la remissione delle suddette deleghe da parte dell’assessore, a seguito di lettera informativa inviata al prefetto. Sempre sul tema del conflitto d’interessi, Lucilla ha preannunciato la presentazione di un atto di indirizzo volto ad individuare i potenziali conflitti esistenti in capo alle persone giuridiche che entrano in rapporti con l’Ente e che, spesso, non sono note.

L’accento è poi caduto sulla necessità da parte della cittadinanza di controllare l’operato dei propri amministratori e sulla triste constatazione per cui, sul tema dei debiti fuori bilancio, non vi sia la volontà politica di modificare le procedure e i regolamenti che hanno reso possibili gli errori commessi in passato.

Infine, nota dolente sulla mancanza di lungimiranza e di visione strategica da parte degli amministratori locali, che intendono il Comune solo come ente di spesa, senza prospettare alcuna forma di investimento per il futuro della città. Amara conseguenza di queste politiche miopi è la perdita continua di capitale umano, soprattutto di giovani che lasciano il nostro paese per emigrare in cerca di occupazione: un paese senza giovani è un paese senza futuro.

Molto apprezzato l’intervento di Lucilla da parte del pubblico in sala che si è complimentato per la passione e la competenza con cui ha esposto l’esempio di legalità e trasparenza perseguito in questi mesi di duro lavoro in consiglio comunale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...